Info Utili

Come formare un nuovo coro

Perché non fare un tentativo ?

Innanzitutto che stile di coro ti piacerebbe dirigere?

Un coro maschile.
Un coro scolastico
Un coro parrocchiale
Un coro gospel
Un coro classico
Fate un sondaggio! discutete, chiedete in giro!

Ciò permetterà di divulgare il vostro progetto e di scoprire che altri hanno il vostro stesso entusiasmo e la stessa volontà di creare un coro.

Con un minimo di 10 persone si può cominciare, con un numero inferiore le competenze e le abilità da richiedere vanno oltre la semplice amatorialità.

altri punti da prendere in considerazione…

La sede per le prove 
Repertorio: polifonia sacra e profana di quale periodo, canto popolare, canzoni moderne, gospel ecc… 
L’orario e alla frequenza delle prove.
La formazione di un’associazione. (non obbligatorio).

al nome del coro.

A volte non avere un direttore è il problema maggiore!
Se tra gli aspiranti coristi c’è una persona più competente musicalmente, potrebbe avviare l’attività.
Un buon strumentista potrebbe diventare il direttore del coro: esistono corsi di formazione un po’ ovunque in Italia.
Potete anche contattare una scuola di musica, un professore di musica di scuola media.

Potete anche utilizzare una bacheca specifica! 

FORZA CORAGGIO ! 

Consigli per nuovi direttori

Se sei un direttore alle prime armi, ecco qualche consiglio in disordine !

1. Insegnare le parti a ciascuna sezione con delle frasi corte, di modo che gli altri non stiano troppo tempo senza cantare. Quando una sezione è sicura fatela cantare con un’ altra.
2. Per evitare le note incerte durante l’apprendimento: fermarsi con un punto d’organo sulla nota o alternare il coro (per esempio coro-direttore) il coro canta l’inizio della frase poi è il direttore che continua cantando la parte difficile. Direttore-coro quando il coro ha delle difficoltà ad iniziare correttamente, poi alternare.
3. Per dare più voce fare cantare le parti con delle vocali ben legate.
4. Non dirigere unicamente in verticale, arrotondare il movimento per legare le frasi.
5. Attenzione alle note ripetute e agli attacchi (inizio frase) : non bisogna attaccare con la gola (es : colpo di glottide)
6. Se una nota è poco intonata su un tempo debole, non insistete troppo isolatamente.
7. Se una frase risulta difficile, è possibile fare cantare solo il tempo forte.
8. Su un grande intervallo ascendente alleggerire le seconda nota, specie se risulta all’unisono con un’ altra voce.
9. Se una una note è scorretta, fare una corona o alleggerirla.
10. Esercizi per gli addominali : pronunciare accelerando ” patati e patata ” o ” patapum, patapum ” (treno) o ” pum, pum, pum ” o ” hop, hop, hop ” (la palla)
11. Non dimenticate di alzare il brano, se questo risulta faticoso. Di studiarlo più rapidamente se è di natura lenta.
12. Se il brano in fase di studio risulta poco intonato, studiarlo piano e lentamente.
13. Non accentuare l’ultima nota di ciascuna frase.
14. Appoggiare l’inizio de ogni frase.
15. Esercizio di percezione. Canone a 1 note : mentre il coro canta una nota, un’ altra nota è suonata al pianoforte e appena se ne suona un’altra, il coro deve cantare la precedente. Lo scopo è di obbligare ad ascoltare mentre si canta.
16. Esercizio di percezione : fare cantare un SOL poi suonare in SOL M, fare ricantare il sol (che deve essere corretto) poi suonare in mib, richiedere il sol, poi suonare in Mi e richiedere il sol : rischia d’essere un sol# anziché un sol. (difficoltà di mémorizzare una nota quando si modula e che si sente il suono vicino).
17. Se due voci arrivano all’unisono attraverso un movimento contrario,alleggerite la voce ascendente. Esempio: se i soprani scendono all’unisono con i contralti che salgono, i contralti devono diminuire o alleggerire per potere arrivare all’unisono correttamente.
18. Quando si studia il ritmo delle parole, usare un suono acuto per non stancare la voce.
19. Separate le difficoltà se il testo è in tedesco e molto acuto, meglio abbassarlo e studiarlo con la lettera “A” e sopratutto piano.
20. ” Un piano non è solo qualcosa in meno, ma maggior precisione nella dizione e nell’intonazione”
21. Individuate gli unisoni tra le voci (specie se ci sono dissonanze).
22. Su un canone, osservate bene l’armonia finale facendo in modo di fare entrare le voci in ordine : le voci basse devono avere la fondamentale dell’accordo nel finale.
23. Quando le parole sono molto rapide fate degli esercizi di dizione parlata.
24. Entrate fugate, il direttore deve sapere cantare le diverse entrate delle voci per fare partire una sezione.
25. Attenzione alla polifonia antica : la maggior parte de tempo gli accidenti (come la sensibile) non sono scritti.
26. Se i vostri coristi sono della terza età, attenzione al ritmo della siciliana.
27. Se persistono dei problemi in una sezione durante l’apprendimento delle parti, passate ad un’altra evitando di focalizzarsi troppo su una difficoltà.
28. Per aprire una “a ” per , fare un gesto a mano aperta verso se stessi e verso l’alto.
29. Non attardatevi su una nota stonata se c’è un’ altra voce che la canta nello stesso tempo.
30. L’intonazione si studia lentamente e sottovoce.
31. Attenzione alla posizione sulla sedia (sulla punta del sedere, dritto, e senza accavallare le gambe).
32. Se il brano è troppo lento, studiatelo più rapidamente per tenere sotto controllo l’intonazione.
33. Entrata delle voci nel fugato : una volta entrate, le voci devono cantare meno forte per mettere in risalto quelle che entrano.
34. ” Sanctus ” : cantare” Sa-nctus ” (non ” san ” ma ” sa ” con un sorriso leggero)
35. Un gesto può aiutare una quinta ascendente difficile (allargare i gomiti o la mano).
36. Per aumentare il volume : fate cantare il brano in fase di studio con delle vocali.
37. Se volete che i coristi vi guardino, dirigete a memoria.
38. Attenzione alla posizione del corpo: testa leggermente abbassata, sorriso sulle labbra, spalle basse, schiena diritta.
39. Disporre i coristi più fragili in mezzo alle sezione.
40. Per tenere una nota molto lunga, bisogna darle una dinamica. la più facile è un crescendo (ma si può fare anche un diminuendo).
41. Diffidate delle quarte ascendenti, sono spesso calanti.
42. Durante la direzione pensate più alle parole che alle note.
43. Se l’inizio di una frase è acuta, pensare di dare una spinta addominale.
44. Quando il coro cala : la tecnica vocale è insufficiente o il coro è stanco: bisogna lavorare il sostegno (spalle basse, ginocchia non bloccate, cantare con ” ZZZ “) e sollevare” gli occhi “
45. Non esitare ad inserire della tecnica vocale all’interno della fase di apprendimento di una sezione.
46. Evitare di cantare con il coro, se non per sostenere una sezione.
47. L’entusiasmo è contagioso trasmettetelo ai vostri coristi.

Direttori di coro in italia

Creazione di un Annuario del Direttore di coro
Trovate un direttore vicino a casa vostra… o iscrivetevi se siete un direttore di coro!

Direttori di coro
iL C.R.C. vi permette di trovare un direttore di coro . Cliccate sulla la regione interessata.

 

IL SERVIZIO E’ SEMPRE IN FASE DI AGGIORNAMENTO ED E’ COMPLETAMENTE GRATUITO. I DIRETTORI DI CORO INTERESSATI MI DEVONO FARE PERVENIRE VIA I LORO DATI SOTTO FORMA DI BREVE CURRICULUM.

CARLO MANTINI
Carlo Mantini è nato a L’Aquila nel 1965. Ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio “A. Casella” dell’Aquila diplomandosi in pianoforte, clavicembalo, composizione, direzione d’orchestra sotto la guida di noti maestri: C. Sieni, A. Sbordoni, M. D’Amico, V. Antonellini,
M. Zuccarini. Nel 1992 consegue il diploma in musica corale e direzione di coro presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze. Ha eseguito numerosi concerti in Italia e all’estero con diverse formazioni cameristiche e corali: presso la Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli”; l’Istituzione Sinfonica Abruzzese; ad Olsztyn, in Polonia; presso l’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo e al Metropolitan Opera Theatre di Seoul in Corea; presso il Palazzo Barberini e Villa Medici a Roma. Ha partecipato, in qualità di corista, ad esecuzioni di musica contemporanea con il Coro e Orchestra dell’Accademia Nazionale di S.Cecilia. Ha diretto l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “A. Casella” dell’Aquila e l’Orchestra Sinfonica Abruzzese eseguendo musiche lirico-operistiche (Rossini, Puccini) e l’opera giovanile di Mozart “Bastian und Bastienne”. Collabora con l’Istituzione Sinfonica Abruzzese in lavori di trascrizioni, elaborazioni per coro, orchestra. Ha partecipato a numerosi corsi di perfezionamento con illustri nomi di fama internazionale (Kenneth Gilbert, Marco Stroppa, Fulvio Angius). Dal 1994 è direttore del coro da camera e del gruppo madrigalistico all’interno della Corale “Gran Sasso”. Attualmente è il direttore artistico dell’Associazione Corale “Gran Sasso”. Già docente presso i Conservatori di Potenza, Sassari e Cagliari, insegna al Conservatorio “U. Giordano” di Rodi Garganico.

direttore del coro: Carlo Mantini

MARIO DEMITOLO

Si è diplomato in Canto presso il Conservatorio di Musica “E.R.DUNI” di Matera. E’ stato Semifinalista al 11° Concorso Internazionale per Cantanti Lirici “FrancescoCILEA” di Reggio Calabria nel 1999.Ha conseguito inoltre: il 1° Premio al Concorso Nazionale di Musica di Grottole (Mt) nel 1994 in formazione con il Coro Polifonico “TERSICORE” di Montalbano Jonico (Mt); il 1° Premio al Concorso Nazionale di Musica “A.M.LE.” di Monopoli (Ba) nel 1995; il 1° Premio al Concorso Europeo di Musica di Altamura (Ba) nel 2000 in qualità di Direttore del Coro Polifonico “ESPERIA” di Policoro (Mt); il 1° Premio al Concorso Europeo di Musica di Castelfidardo (An) nel 2002; il 1° Premio al Concorso Europeo di Musica di Lama (Ta) nel 2002; il 2° Premio al Concorso Nazionale di Musica “A.M.LE.” di Monopoli (Ba) nel 1994; il 4° Premio al Concorso Nazionale di Musica “Città Bianca” di Ostuni (Br) nel 1998.
Ha frequentato brillantemente i Master-classes di Canto tenuti dal M° Claudio DESDERI studiando le Opere: “IL SIGNOR BRUSCHINO” di G. Rossini, “L’ISOLA DEI PAZZI” di E. R. Duni, “COSI’ FAN TUTTE” e “LE NOZZE DI FIGARO” di W. A. Mozart. Ha frequentato presso il Centro “S.I.E.M.”(Società Italiana per l’Educazione Musicale) di Taranto Corsi di perfezionamento a carattere Pedagogico – didattico: “MUSICOTERAPIA APPLICATA” tenuto da Padre Anselmo SUSCA nel 1995; “VOCALITA’ INFANTILE” tenuto dalla Prof.ssa Giovanna FACILLA nel 1996; “VOCALITA’ INFANTILE E DIREZIONE DI CORO” tenuto dalla Prof.ssa GiovannaFACILLA nel 1997;
Ha partecipato alla “Settimana Internazionale di Canto Corale” presso Jesolo nel 2000, frequentando lo stage “Musica per bambini e corso per Direttori” tenuto dal M° Nicola CONCI.
Ha frequentato il Corso di Direzione Corale “La Musica Corale Scandinava” tenuto dal M° Lone LARSEN, dirigendo, tra l’altro, il Coro del Ginnasio Musicale di Stoccolma al Concerto Finale.
Ha seguito i corsi (V – VI –VII) di Canto Gregoriano, tenuti da Giacomo BAROFFIO presso l’Abbazia “MADONNA DELLA SCALA” di Noci (Ba).
Da anni tiene concerti da solista ed altre formazioni in diverse località italiane. Nel 1996 ha effettuato una tournée in Germania in formazione con il Coro della Polifonica Materana “P.L. DA PALESTRINA” nelle città di Klarenthal, Pronsfeld, Sarbruchen e Trier. E’ fondatore e Direttore stabile del Coro di Voci Bianche “PUERI CHORALES EUTERPE” di Montalbano Jonico (Mt), Direttore del Coro Polifonico “ESPERIA” di Policoro (Mt), Direttore del Coro “Don Bosco” di Marconia (Mt) e Direttore del Coro di Voci Bianche dell’Istituto Comprensivo di Stigliano. Con tali formazioni ha partecipato ad importanti concerti e rassegne, esibendosi innanzi a Sua Santità Giovanni Paolo II nella sala “Nervi” in Vaticano, alla Camera dei Deputati alla presenza del Presidente On. Luciano VIOLANTE ed in diverse trasmissioni televisive (RAI 1, RAI 3 Basilicata). E’, inoltre, Direttore Artistico del Parco Musicale“M. E. Carafa” di Colobraro (Mt).

Demitolo Mario
Via Luciano Manara, 12
75023 Montalbano Jonico (Mt)
Tel. 0835.593538
Cell. 338.1437810
e.mail: demitolo.mario@tiscalinet.it 

Lucio IVALDI, nato a Roma nel 1965, ha studiato al Conservatorio di S. Cecilia conseguendo i seguenti diplomi: Composizione, Musica Corale e Direzione di Coro, Pianoforte e Didattica della Musica. È laureato con lode in Filosofia presso l’Università di Roma “La Sapienza”, con la discussione di una tesi storico-musicale. Ha pure conseguito il Perfezionamento post-laurea presso l’Università di Roma “Tor Vergata”. Ha frequentato numerosi corsi con vari docenti, sia per la direzione di coro e la musicologia, che per la composizione. Nel 1990 ha fondato e curato l’impostazione didattica del Coro Polifonico “Diego Carpitella” presso il Dipartimento di Studi Glottoantropologici dell’Università di Roma “La Sapienza”, e nel 1997 ha fondato l’Associazione Culturale “Diego Carpitella”. È stato direttore del coro del Centro di Pratica Musicale di Roma e ha collaborato con il Coro da Camera del Centro Italiano di Musica Antica. Ha diretto concerti corali per vari enti partecipando a rassegne in Italia e all’estero, a concorsi nazionali e internazionali di musica corale, e ha organizzato, dal 1994, diverse rassegne presso l’Aula Magna dell’Università e la Basilica Patriarcale di S. Lorenzo al Verano. Attualmente dirige il Coro “Symphonia”, formazione dedita allo studio e all’interpretazione del repertorio barocco coadiuvata da un gruppo strumentale, e l’Ensemble Vocale “Symphonia”, formazione cameristica con repertorio rinascimentale sacro e profano. Tra i lavori più recenti: prima esecuzione pugliese dello Stabat Mater (1785) di P. Cafaro; una collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri; la registrazione di due compact disk di musica sacra di A. Vivaldi su commissione della Discoteca di Stato ? Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Dal 2002 collabora anche per diversi progetti con l’Arts Academy (coro di voci bianche, coro polifonico). Ha ottenuto alcuni riconoscimenti per la sua attività di compositore, presso l’Accademia Musicale Chigiana (Segnalazione speciale Concorso Musica per Film), e la SIAE (Borsa di studio su bando nazionale); ha al suo attivo circa quaranta composizioni di musica vocale e strumentale eseguite in diverse occasioni, e scritti musicologici pubblicati su varie riviste; ha composto musiche originali per RAI3. È Fondatore e Presidente di “Diapente”, un’associazione musicale con finalità didattiche, formative, di ricerca musicologica e di produzione artistica. È Membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione Regionale Cori del Lazio. È docente titolare della Cattedra di Direzione di Coro e Repertorio Corale presso il Conservatorio di Musica di Benevento.

 

Francesco Ercolani nasce a Roma nel 1978. Dopo aver compiuto gli studi classici, si è diplomato in “Direzione di coro di musica Sacra” ed in seguito specializzato in “Direzione corale e diattica della musica” presso l’Università artistica di Esztergom, Ungheria; di recente si è anche perfezionato in “Direzione di coro di voci bianche” e “Direzione di coro giovanile”.

Ha studiato direzione corale con maestri insigni quali D. Bartolucci, G. Acciai, A. Sanna, M. Berrini e canto gregoriano con G. Baroffio, A. Albarosa e A. Turco, della cui selezionata Schola Gregoriana è cantore da diversi anni.

Sotto la guida del M° Pablo Colino, cui deve la formazione musicale, spirituale e professionale, è divenuto cantore gregorianista della Cappella “Giulia” della Basilica di S. Pietro in Vaticano e dei cori Misto e Madrigalistico dell’Accademia Filarmonica Romana, con i quali ha effettuato moliteplici concerti e tournèe in Italia ed all’estero e registrato vari cd di Musica Sacra e Canto Gregoriano.

E’ laureando del corso di laurea DAMS -indirizzo musica- presieduto dal Prof. A. Ziino, presso l’Università di Roma “Tor Vergata”, nella materia di Estetica Musicale.

E’ maestro concertatore, direttore artistico e fondatore dell’Ensemble Vocale femminile “Laetitia Vocis”, con il quale sta ottenendo numerosi riconoscimenti, tra i quali un primo premio assoluto in un recente concorso, per l’eccellente qualità esecutiva ed interpretativa della musica vocale a cappellla del cinquecento.

Impegnato spesso in concerti in Italia e nel Mondo, ha al suo attivo numerose esperienze di direzione, nelle quali ha sempre riscosso ottimo successo di pubblico e di critica.

M° Francesco Ercolani,
tel. 339/2343185
e-mail. info@laetitiavocis.it
web site. www.laetitiavocis.it 

Giuseppe Mario Faveto (http://mariofax.interfree.it).
Nato a Genova il 16 settembre 1951.


Ha iniziato gli studi musicali a sette anni, dapprima con la fisarmonica, poi con l’organo e il pianoforte. Attirato dalla musica corale, è entrato giovanissimo nel Coro Polifonico Januensis diretto dal M° Luigi Porro, dove è rimasto per circa un decennio.
Nel 1971, dopo la maturità classica ha intrapreso gli studi in medicina, continuando a coltivare la musica che via via diventava sempre meno un hobby e sempre più il suo maggior interesse, specialmente nei riguardi della musica corale e della didattica musicale.
Nel 1980, pur essendo prossimo alla laurea, ha deciso di dedicarsi esclusivamente alla musica e al suo insegnamento. Diplomatosi presso il Conservatorio di Alessandria in Musica Corale e Direzione di Coro, ha poi frequentato alcuni corsi di perfezionamento con i Maestri Bordignon, Acciai, Pigazzini e Grandini.
Conseguita l’abilitazione all’insegnamento per la scuola media sia inferiore sia superiore, da circa vent’anni svolge attività professionale come docente di Educazione Musicale nella scuola dell’obbligo e negli istituti secondari. Attualmente insegna presso l’Istituto Comprensivo S. Fruttuoso di Genova..
Per oltre dieci anni ha collaborato con l’Accademia Musicale di Arenzano, dove ha insegnato dal 1987 al 1999 Teoria e Solfeggio, Armonia ed è stato docente di Esercitazioni Corali.
Nel 1981 ha fondato a Genova il “Gruppo Vocale Gospel”, specializzato nel canto dei Negro Spirituals, poi nel 1986 ha dato vita, sempre a Genova, al “Coro Musica Nova” (http://musicanova.interfree.it), un insieme vocale-strumentale specializzato nei repertori del rinascimento e del barocco italiano, e che tuttora dirige.
Con tale gruppo ha svolto e svolge attività concertistica sia in Liguria, sia in altre regioni italiane.
Nel 1988 è stato membro nella giuria del concorso Trofeo Coro Amici della Montagna a Genova.
E` stato membro della Commissione Artistica della ACOL (Associazione Cori Liguri), per la quale nel 1989 e nel 1990 ha partecipato all’organizzazione e allo svolgimento di corsi per direttori di cori (a Camogli, nel 1989; a Savona e La Spezia nel 1990).
E` attivo anche come compositore nel campo della musica corale e vocale e in quella didattica. Alcune sue composizioni sono state edite per i tipi delle edizioni Carrara; altre hanno ottenuto riconoscimenti e premi: segnalazione al IX Concorso Internazionale di Trento (1997), terzo premio al Concorso di composizione per voce e chitarra di Varenna (1997), menzione speciale al 1° Concorso Internazionale Poetico Musicale di Basilea (2001). In occasione dell’edizione 1997 del premio di poesia GENOVANTASETTE di Genova, ha composto un brano su una poesia del poeta Mario Luzi che è stato pubblicamente eseguito presente l’autore del testo.
Da tempo si occupa anche di informatica e multimedialità applicate alla didattica della musica, che ha approfondito anche a livello accademico conseguendo il perfezionamento in Comunicazione multimediale e didattica presso l’Università degli Studi di Ferrara.
E’ stato più volte invitato a tenere conferenze o corsi su aspetti del linguaggio musicale rinascimentale e barocco, della didattica della musica, del canto corale.

Enrico Vercesi, Broni (PV), 08-10-1972

Diplomato all’Istituto Pontificio Ambrosiano di Musica Sacra di Milano (Giugno 2000) con tesi su Lorenzo Perosi e gli anni della riforma della musica sacra in Italia. Membro effettivo del Consiglio Direttivo Nazionale dell’AISC di Roma. Articolista sul Bollettino Ceciliano di Musica Sacra dell’AISC di Roma, delegato per la regione Liguria e curatore dei servizi Internet dell’AISC.
Compositore, ha pubblicato con la Casa Musicale Carrara di Bergamo e con le edizioni ARES di Verona: al suo attivo, due opere di ampio respiro, la Cantata “In cordis Iubilo” per l’anno giubilare (2000) e la “Suite di Natale” (2002), la Messa della Trinita’, numerosi Mottetti in italiano e latino, oltreche’ svariata musica per le circostanze rituali nella liturgia.
Specializzazione in Musicologia Liturgica, Direzione di Coro, Canto Gregoriano e Organo. Docente di elementi di Canto Gregoriano presso l’AISC di Roma nel corso della settimana di Studio annuale per Direttori di coro e Cantori (Volterra, III settimana di luglio).
Tra i migliori successi, la direzione durante il concerto per la giornata giubilare della Terza Eta’ presso la Citta’ del Vaticano (Aula Paolo VI) il 17 settembre 2000, nonche’ una tournee’ a Salisburgo (Austria) nell’Agosto del 2001.
Gia’ insegnante di educazione corale per voci bianche presso l’Istituto “Perosi” di Biella.

Attivita’ come Direttore di Coro:
1987 – 1994 Corale S. Giorgio, Barbianello
1994 – 1999 Cappella Musicale S. Maria Assunta, Portalbera
1997 – 2001 Cappella Musicale SS. Nabore e Felice, Stradella
2001 – 2002 Music Minister and Director of Worship presso Holy Trinity Church, Norfolk (Virginia), Stati Uniti d’America (fino al giorno 25 dicembre 2002).

All’attivo piu’ di 60 concerti sia con il coro solo, sia con coro ed orchestra.
Nel 2001 ha inciso il suo primo CD come Direttore di Coro, con la Cappella Musicale SS. Nabore e Felice di Stradella. 



Alagna Giuseppe

nato a Marsala il 7/2/54 e residente a Biassono (MI)

Diplomato al Conservatorio di Palermo in Strumentazione per Banda.

Trasferito a Milano continua gli studi di Composizione con B.Zanolini.

Frequenta per 9 anni i corsi di Musica Corale e Direzione di Coro organizzati dall’Ass. Polifonica di Ravenna tenuti dal M. Adone Zecchi.

Ha formato e diretto la Corale polifonica arcorese.

Inizia gli stidi di Direzione d’Orchestra all’Accademia di Pescara con il M. Gusella.

Frequenta i corsi di direzione d’orchestra da Camera a Trieste sotto la guida del M. Zannerini.

Completa gli studi di Dir. d’Orchestra a Bucarest (dove dirige la Filarmonica) col M. Costantin Bugeanu.

Attualmente svolge attività didattica e scrive musica per il teatro musicale.

CINZIA PENNESI

Nata nel 1965 a Tolentino (MC) –Italia

Svolge attività concertistica come Direttore d’ Orchestra e di Coro, Pianista, Compositrice, in Italia, Germania, Spagna, Grecia, Romania, Svizzera, Malta ed in Sud America.

Si e’ diplomata con il massimo dei voti in Pianoforte ed in Musica Corale e Direzione di Coro al Conservatorio di Musica “F. Morlacchi” di Perugia.

Successivamente ha frequentato corsi e masterclasses tenuti da G. Kuhn e B. Aprea per la Direzione d’Orchestra, G. Acciai, P. Righele, per la Direzione di Coro, G. Santorsola per la Composizione, J. Demus, A. Lonquich, L. Passaglia e I.Gage per il Pianoforte e S. Woodbury per la Vocalità.

Ha studiato inoltre Analisi e Composizione con F. Dellipizzi

Nel 1990 ha assunto la direzione della Corale Polifonica “A. Antonelli” di Matelica con la quale ha realizzato importanti produzioni con Orchestra tra le quali: la Messa in Fa di G.B. Pergolesi per doppio coro e doppia Orchestra, Laudate Pueri e Confitebor di G.B. Pergolesi, Requiem op. 9 di M. Duruflè, Te Deum di W. A. Mozart, Oratorio di Natale di C. Saint Saens, Gloria in Re magg. di A. Vivaldi e varie Cantate di J.S.Bach.

Nel 1995 e 1996, ha aperto la Stagione Concertistica della Fondazione Pergolesi di Jesi per la quale ha inciso due CD che contengono opere importanti poco visitate come la Messa Romana di Pergolesi per doppio coro e doppia orchestra.

Nel 1993 ha fondato l’Orchestra “G. Spontini” che dirige stabilmente.

Ha diretto Massimo Marin (già primo violino della Scala di Milano), Dante Milozzi ( primo flauto dell’ Orchestra della RAI) la pianista Paola Bruni ( Premio Casagrande) e il bandoneonista Hector Ulises Passarella con il quale ha partecipato alla CUMBRE MUNDIAL DEL TANGO tenutasi a Montevideo-Uruguay nel 1996 come unici rappresentanti dell’Italia.

Si è esibita in vari Festival (Concerti del Tempietto –Roma, Amici della Musica di Cosenza-Bari-Ancona, Ente Concerti- Pesaro, Festival di Cefalonia (Grecia) e luoghi prestigiosi (Sala Maffeiana-Verona, Teatro Pergolesi-Jesi, Teatro Argostoli, Cefalonia (Grecia) Cattedrale di Marbella (Spagna) Teatro Rossini- Pesaro, Teatro Lauro Rossi-Macerata, Sala Baldini-Roma.

Nell’ agosto 2002 aprirà il prestigioso Festival Barocco di Viterbo.

Nel luglio 2000 ha diretto, curandone la realizzazione strumentale, “Rappresentatione di Anima et di Corpo” di Emilio de’ Cavalieri, prodotta da MACERATAOPERA- Arena Sferisterio in occasione del quarto centenario della prima esecuzione.

Ha registrato per RAIRADIO-DUE e RAI-INTERNATIONAL

Ha diretto Gl’ Echi d’Arcadia, Florilegio Musicale Barocco e l’Orchestra Sinfonica della Romagna. Nel gennaio 2001 è stata ammessa partecipare al Work-Shop tenuto da Neville Marriner a New York culminato in un concerto alla prestigiosa Carnegie Hall. 

Recentemente ha presentato sue composizione alla Accademia di Ungheria a Roma.

Come pianista si dedica al repertorio cameristico con la violista Laura Pennesi e con il mezzosoprano Elisabetta Lombardi con la quale ha ottenuto una speciale segnalazione al Concorso “Duo da Camera” della Gioventù Musicale di Modena.

Con entrambe propone autori del Novecento storico e contemporaneo.

Dal 1996 al 1998 ha collaborato con il bandoneonista Hector Ulises Passarella nel suo Ensemble Strumentale.

Per l’ attività svolta ha ricevuto nel 1999 in Campidoglio a Roma , il Premio “Picus del Ver Sacrum” ed è stata proclamata “Marchigiano dell’anno”

Dal 1995 é Direttore Artistico del Teatro “ PIERMARINI” di Matelica (MC) e dell’Associazione “AMICI DELLA MUSICA” di Fabriano (AN).

Via Colli 89
62020 Serrapetrona (MC)
Tel 0733908354
Fax 0733908811

Giuseppe Mignemi (1966) si è Diplomato col massimo dei voti in Pianoforte (1986), nonché in Musica Corale e Direzione di Coro (Firenze 1993), in Composizione Polifonica Vocale (Milano 1999) e in Strumentazione per Banda (Cosenza 2004). Si è perfezionato presso l’Accademia Chigiana di Siena in Composizione Contemporanea (F. Donatoni) e Musica per Film (E. Morricone).
Nel 1995 e nel 1997 ha conseguito due segnalazioni di merito artistico al Concorso Nazionale di Composizione Pianistica di Savona.
Nel 1998 e nel 2003 ha conseguito il 1° premio assoluto al Concorso Nazionale di Composizione per Musica Sacra di Cassino (Coro e organo, Coro e banda).
Nel 2000 ha conquistato il 3° premio al Concorso Internazionale di Composizione “TIME”, indetto dalla fondazione olandese “Jan Vermulst” in collaborazione con Europa Cantat e con A Coeur Joie, con la composizione “Le temps qui passe” che è stata presa in edizione dalla Annie Bank Music Publisher di Amstelveen (Olanda).
Nel 2001 ha ottenuto con l’opera “Catania” un premio speciale al 1° Concorso Nazionale di Elaborazione Corale “Alberto Favara”,organizzato dall’ A.R.S. Cori.
Nel 2001, 2002, 2003, 2004 e 2005 ha vinto il 1° Premio al IV Con- corso di Composizione ed Elabora- zione di Canti Natalizi Calabresi indetto dall’ Organizzazione Cori della Calabria coi brani: “Ntra na grutta”, “Bombinuzzu bellu bellu”, “Nascìu”,
“E’ natu lu bambinellu”, “Veni la notti” e “Chi bella la notti di Natali”.
Nel 2005 ha ottenuto il 2° posto al Concorso di Composizione per coro e organo “Rocco Rodio” di Castellana Grotte.
Ha al suo attivo una ricca attività concertistica e una numerosa produzione di opere strumentali e vocali. Ha pubblicato per le edizioni Carrara di Bergamo e per le edizioni A.V.E. di Roma.
Nel 2004 la Feniarco gli ha commissionato un brano a tre cori, “Spiritus Domini”, per conto del Coro Giovanile Italiano, eseguito tra l’altro in occasione dell’assemblea annuale di Europa Cantat (Venezia, 20 novembre 2004) ed edito dalla stessa Feniarco. Come direttore ha conseguito diversi premi e riconoscimenti in concorsi corali nazionali.
Ha diretto la Corale Polifonica “S. Cecilia” della Basilica Cattedrale di Acireale (CT) e la Corale Polifonica “S. Pancrazio” di Giardini-Naxos (ME).
E’ attualmente direttore della Corale “Maria SS. del Rosario” di Fleri (Zafferana Etnea) e del coro di voci bianche “Jonia Junior” di Giarre.

gmignemi@tiscali.it
www.giuseppemignemi.it

Salvatore La Rosa

Nato nel 1976, si laurea all’età di 17 anni in clarinetto, sotto la guida dei MM° Vincenzo Mariozzi e Francesco Lombardo. Inizia così lo studio della composizione e della direzione di coro e d’orchestra. Studia composizione con i MM° G. Ferrauto, E. Sollima e G. Pagliuca. Studia contemporaneamente direzione di coro e d’orchestra con i maestri G. Romeo, K. Redel, K. Raiter, G. Pagliuca, D. Renzetti, laureandosi in musica corale e direzione di coro al Conservatorio di Monopoli e in direzione d’orchestra al master dell’Accademia O. Respighi di Roma. Ha frequentato corsi di specializzazione presso importanti Accademie Musicali Italiane. Alla guida di gruppi corali e strumentali ha effettuato tournèes in Francia (2001, 2004, 2006, 2007), Belgio (2002) Bulgaria (2000), Polonia (2005) e Lettonia (2005). Ha eseguito più di 400 concerti in Italia dirigendo nel 2002 alla presenza di Sua Santità Giovanni Paolo II presso la Sala Nervi di Città del Vaticano. Nel 2001 si è esibito con il Coro Verdinote nell’ambito della trasmissione televisiva “Domenica in” su Rai 1 mentre nel 2005 ha registrato la trasmissione musicale benefica Rai “Con tutto il Cuore”. Ha ricevuto consensi ed apprezzamenti da insigni musicisti per l’attività svolta che gli è valsa inoltre 3 Medaglie d’Argento della Presidenza della Repubblica, 4 Medaglie di Bronzo della Camera dei Deputati e una d’Argento del Ministero dei Beni Culturali. Socio Onorario dell’Opera Internazionale “Historiae Populi”, da 13 anni è Direttore Artistico del Festival Corale Internazionale “Città di Avola”. Alterna l’attività direttoriale a quella didattica in stages di formazione per coristi e direttori in Italia e all’estero. In gennaio 2008 sarà in tournèes in Bielorussia alla guida del coro e dell’orchestra dell’Accademia Nazionale di Minsk.

FLAVIO BECCHIS diplomato in pianoforte, in didattica della musica presso il Conservatorio “G. Verdi” di Cuneo e in Prepolifonia (Canto Gregoriano) presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino. Ha studiato direzione di coro con i maestri Aldo Cicconofri, Giovanni Acciai, Gabor Hollerung (Ungheria), gospel e negro spiritual con Robert Ray (Usa) e Jerry Jordan (Usa), Palestrina e prassi esecutiva della musica sacra rinascimentale con Marco Berrini, vocalità applicata al coro con Grazia Abbà, Ludmilla Voukova (Ucraina) e attualmente sta studiando con Antonella Soana (Schola Gregoriana di Cremona), canto gregoriano con Fulvio Rampi e Wally Pelizzari. Dirige i seguenti cori: il Coro di voci bianche e il Coro Polifonico di Boves, la Schola Cantorum “S. Bartolomeo”, The Singing Frogs, il Coro femminile dell’I.P.S.S.C.T. “S. Grandis” di Cuneo e il Coro femminile dell’I.T. “Bonelli” di Cuneo.

indirizzo email: flaviobecchis@tiscalinet.it
sito web: www.coridiboves.com

Un piccolo coro per il tuo Matrimonio

Se ti devi sposare ti offriamo un piccolo coro per il tuo matrimonio Siamo in grado di soddisfare ogni vostro gusto musicale! Il materiale presente non rappresenta il nostro repetorio, ma solamente le esigenze di chi vi ha preceduto. Siamo in grado, su richiesta, di personalizzare in ogni dettaglio, la vostra cerimonia nuziale. Il costo della nostra proposta può variare in base alle vostre richieste,in omaggio forniamo il cd audio del vostro matrimonio. per un contatto immediato 3381076132