Discografia

Bona sera, come stai 
A. Scandelli

E tutti va’n Francia 
M. Bordignon

Marchons dans le vent
M. Bordignon

Les montagnards 
M. Bordignon

Val Camonica 
M- Bordignon

Cansò do bouyé 
M. Bordignon

Fate la nanna 
M. Bordignon

O Domine Jesu Christe 
A. Brumel

The Cherry tree carol 
P.Amico

Beata Viscera
Paolo Bivi

Igor Strawinsky usava dire : “Non esiste una netta distinzione tra musica seria e musica leggera : esiste invece una musica buona e una cattiva”.
E forse alla celebre dichiarazione del grande compositore russo che vuole riferirsi il “Gruppo Vocale Città di Erba” con la pubblicazione di questo C. D. Un’ antologia assai variegata, a suo modo originale (si va dal Gregoriano ai Beatles), il cui tema conduttore è la godibilità dei brani, la sapienza degli arrangiamenti (ove siano necessari, e infine il buongusto delle scelte operate.
Il maestro Amico ha volutamente tralasciato di inserire i sommi polifonisti (Palestrina, Marenzio, Monteverdi e via dicendo) il cui irraggiungibile empireo non ama, se non in casi eccezionali, accostamenti di sorta. Un plauso meritatissimo va ai componenti del Coro, che hanno saputo piegare in modo egregio le loro voci (si sa che la voce maschile è meno duttile, per sua natura, di quella femminile) alle esigenze dei testi. Così risultano perfettamente sia la mistica severità con la quale essi interpretano il medioevale Sanctus come la scanzonata bonomia che affiora in “Yellow submarine”, la raccolta e intima lauda di Jacopone da Todi accanto alle fresche espressioni armoniche di Lucio Battisti.

Bruno Bettinelli

Sanctus 

Voi ch’amate lo criatore 

Natus est nobis

Pastime with good company

Lauda

Ave Maria 

Pater noster 

Vivo in un sogno infinito 

Canzoncina per la piccola A.

The lion sleeps tonight

Waltzing Matilda 

Tanta voglia di lei 

La canzone del sole 

Carnavalito 

It was almost like a song 

Gocce di pioggia su di me 

Yesterday 

Yellow submarine