Il progetto CRC infatti è di promuovere la cultura del fare musica insieme mediante il solo uso della voce. Il CRC propone la sua attività senza scopo di lucro e organizza corsi annuali o periodici di base e avanzati, seminari, campus estivi e meeting corali giovanili. Il motivo ispiratore dell’associazione è quello di portare la cultura corale a tutti, senza distinzione alcuna, attraverso una serie d’iniziative serie e stimolanti per i futuri utenti.
L’associazione ha ormai un’attività solida che consiste in corsi annuali e si divide in vari laboratori corali e gruppi vocali. Dal 2009 l’associazione affianca al carattere ricreativo, anche l’aspetto della ricerca, che andrà a toccare i punti fondamentali del fare coro, ma sopratutto nella ricerca della didattica corale, tema mai abbastanza trattato. Altro aspetto che il centro cercherà di portare avanti, sarà l’aggiornamento del repertorio corale, con una maggiore attenzione verso il “pop italiano a cappella”.

Cosa Facciamo

Formazione vocale, attraverso un lavoro di gruppo.

Formazione polifonica.

Formazione culturale (conoscenza e studio di un repertorio a 360 gradi).

Formazione musicale attraverso il do mobile e il do fisso.

Organizzazione di eventi corali.

Organizzazione di seminari tematici legati alle problematiche più rivolte verso il mondo di chi fa coro in prima persona.

Lettura Musicale

La lettura musicale rappresenta un arricchimento dell’offerta didattica del centro ed è finalizzata al potenziamento della velocità di apprendimento del repertrorio musicale.

Percezione

La capacità di distinguere la differente altezza tra un suono e l’altro, ovvero l’intervallo tra due suoni diversi; la differenza di timbro fra suoni di uguale altezza; la differenza di intensità; la differenza tra un ritmo e l’altro, ad esempio, ritmo di marcia, di valzer, di rock’n roll, di blues, di samba ecc…
Chi possiede questi quattro requisiti è certamente capace d’imparare, anche solo ascoltando, qualsiasi motivo e di ripeterlo fedelmente. In altre parole è in grado di riconoscere con facilità le diverse note, di sentire il ritmo, di essere naturalmente intonato ed espressivo quando canta: tutto quello che occorre in pratica per cominciare a conoscermi.

Spunto tratto dal sito della provincia di Venezia

Repertorio

Il repertorio spazia dalla musica popolare alla musica jazz, passando attraverso la musica leggera, pop, contemporanea, ecc… Il centro, essendo formativo, non esclude nessun genere musicale! Il socio ha la possibilità di ripetere esercizi e parti anche in maniera autonoma grazie a supporti audio forniti dall’associazione.

  • Popolare
  • Sacro contemporaneo
  • profano rinascimentale
  • Jazz
  • Pop italiano
  • Profano contemporaneo
  • Pop internazionale

Vocalità

Iniziazione al canto

La respirazione

Importanza della respirazione nel canto, esercizi per acquisire una corretta respirazione.

Il "riscaldamento" della voce

Preparazione della voce alla "performance" corale.

Alla scoperta della vostra voce

Tecniche di autoascolto.

Tecnica vocale

Spostamento della "colonna sonora"

Impariamo a spostare il punto in cui nasce la nostra voce.

Posizione delle vocali

La corretta posizione delle vocali.

La zona di passaggio

Uso dei registri vocali.

La qualità del suono

Impariamo a controllare il timbro della voce.

L'intonazione

Come mantenere una buona intonazione.

La tenuta del suono

Controllo del volume del suono.

Vocalizzi lenti

Applicazione delle tecniche apprese.

Regolamento

A. Il CRC, promuove, divulga e difende i valori della musica a cappella. Organizza Corsi di canto corale finalizzati alla formazione di futuri cantori, seminari e qualsiasi altra situazione che possa arricchire il panorama musicale italiano.

B. I Corsi sono riservati ai Soci dell’Associazione Culturale “C.R.C.”. Per essere ammesso a socio bisogna presentare domanda al Consiglio Direttivo e versare la quota annuale di iscrizione.


C. I Corsi avranno inizio il con il mese di ottobre e si concluderanno entro la fine di maggio, per un totale di 30 lezioni più gli impegni fissi del centro.

D. Le lezioni, della durata di 120 minuti, si svolgeranno secondo l’orario concordato con la segreteria. I soci che non si presentano alla data stabilita dal calendario, perdono la lezione.


E. I soci non in regola con il pagamento delle quote e che non si presenta a più di 3 lezioni consecutive senza motivare la propria assenza, decade dai Corsi e non sarà ammesso alla frequenza salvo regolarizzazione della sua posizione.


F. Nel caso la lezione non possa essere tenuta dall’insegnante, potrà essere recuperata in data da stabilire di concerto con i soci. Il limite ultimo per eventuali recuperi è fissato al 30 giugno.


G. La quota di partecipazione ai Corsi dovrà essere versata anticipatamente all’inizio di ogni periodo, all’atto della prima lezione. Il socio non in regola con il versamento delle quote, non potrà partecipare ai Corsi.


H. All’atto dell’iscrizione il nuovo socio s’impegna ad essere presente ai quattro momenti istituzionali del CRC (vedi concerti organizzati dal crc).


I. La divisa viene data in prestito ed è da restituire in caso di ritiro del socio.


L. Le dimissioni devono essere comunicate per iscritto e le eventuali quote versate non possono essere rimborsate


M. Il Materiale didattico consegnato ai soci rimane di loro proprietà, mentre il repertorio rimane dell’associazione.


N. Il Mancato rispetto degli impegni presi senza comunicazione comporta l’esclusione dall’associazione.


O. I soci sono tenuti a rispettare l’orario stabilito per le lezioni, in caso di ritardo, il socio aspetterà la conclusione dell’attività in corso prima d’inserirsi nel contesto didattico.


P. La partecipazione ai Corsi, comporta l’accettazione incondizionata del presente Regolamento.